Campagna promossa da  SOS Ragazzi

Attenzione: vogliono metterci in galera per le nostre idee!

Compila il form e firma la petizione indirizzata agli onorevoli deputati della Camera!

Per consultare l'Informativa sulla Privacy, clicca qui

Petizione indirizzata agli onorevoli deputati della Camera

Egregio onorevole,

il 30 marzo sarebbe già dovuto approdare in Aula il Pdl Zan in materia di contrasto all’omotransfobia.

Sono seriamente preoccupato dei connotati liberticidi di una simile norma.

Ferma restando la condanna nei confronti di ogni forma di discriminazione e di violenza verso qualsiasi persona, la legge in questione rischia seriamente di minare la libertà d’espressione la cui tutela è sancita dall’art. 21 della nostra Costituzione.

Mi preoccupa il tentativo di modificare l’art. 604 bis del codice penale, che sanziona le condotte volte a discriminare o a commettere atti di violenza per finalità di discriminazione o di odio etnico, nazionale, razziale o religioso. Ebbene, la proposta del deputato Pd Zan è di estendere le motivazioni all’orientamento sessuale, cioè anche all’omosessualità.

Ma quali sarebbero le sanzioni? Per chi venisse ritenuto colpevole di un simile reato, sarà previsto il carcere fino a un anno e mezzo e multe fino a 6mila euro.

E quali sarebbero i parametri per dimostrare la colpevolezza? Il vulnus è evidente: nel testo manca, infatti, una definizione precisa del reato. Pertanto la sua fattispecie verrebbe lasciata all’interpretazione dei giudici.

Ciò significa che potrebbe essere condannato, a discrezione del giudice, chiunque esprima opinioni come le seguenti: che il matrimonio è solo tra uomo o donna, che l’identità sessuale è data dalla biologia, che l’utero in affitto (pratica vietata dalla legge italiana) è un abominio.

Con la presente, Le chiedo pertanto di riflettere sui rischi che correrebbe la nostra democrazia se venisse approvata questa legge.

Il Suo voto può essere determinante. Al di là delle Sue opinioni personali, il mio auspicio è che faccia prevalere il senso di responsabilità verso la nostra Costituzione che tutela la libertà d’espressione.

Grazie della Sua attenzione. 

Cosa possono fare i fautori dell’ideologia Lgbt per rendere accettabile all’opinione pubblica il liberticida ddl Zan? Strumentalizzare o stravolgere fatti di cronaca perseguendo l’obiettivo del vittimismo omosessuale.

Dobbiamo opporci con ogni forza al loro tentativo compilando il form e continuando a firmare e a far firmare il nostro appello ai parlamentari per votare contro questo scempio anti-democratico e gradito solo alla lobby Lgbt.

Insieme, possiamo respingere il ddl Zan. Ad ottobre potrebbe arrivare in Aula della Camera per il voto. Fermiamolo, finché siamo in tempo!
Lo documentano i dati reali: le aggressioni fisiche legate all'orientamento sessuale, non solo non sono aumentate, ma sono addirittura decisamente diminuite, passando dalle 43 alle 29 annue nel 2019. E la percentuale di omosessuali che dichiara di aver subito discriminazioni in Italia, è inferiore alle medie europee.
Condividi su Facebook
Condividi con Twitter